AMANN – Storia dell’azienda

1854: Inizia una nuova era – apre lo stabilimento di filati per cuciture di

Bönnigheim, 1854: Alois Amann e Immanuel Böhringer fondano la società Amann & Böhringer “con lo scopo di produrre tessuti di seta intrecciata e tinta”.
Nel XIX secolo la seta era un materiale prezioso e difficile da ottenere. La trasformazione professionale di questa materia in fili di seta era considerata una disciplina eccelsa.
Amann & Böhringer furono pionieri in Europa di un’arte impegnativa che all’epoca aveva pochi imitatori.

1854 – 1880: Tra fatica e crescita – gli anni dopo la fondazione

Nel 1879, la giovane società festeggia il suo 25° anniversario. Si è imposta come “azienda leader tra i produttori tedeschi di fili di seta”. Ma è stato un lungo viaggio. All’inizio, Amann & Böhringer danno lavoro a 12 donne che realizzano il filo, due azionatori di ruote e diversi asini e buoi per far funzionare i macchinari. Malgrado il lavoro estremamente faticoso e impegnativo, l’azienda inizia ben presto a prosperare.

1880 – 1900: Un nome che passa alla storia

Dopo che Imanuel Böhringer lascia la società nel 1882, Alois Amann fa entrare i suoi due figli Emil ed Alfred come soci e cambia il nome dell’azienda in Amann & Söhne. Fino alla sua morte nel 1892, il fondatore Alois Amann rimane l’unico proprietario.

1900 – 1920: Un nuovo impianto per un nuovo secolo

L’avvio del XX secolo segna anche per Amann & Söhne un nuovo inizio: il vecchio stabilimento viene demolito nel 1902 per fare spazio ad un nuovo impianto costruito nello stesso luogo. L’edificio di mattoni rossi è ancora oggi la sede centrale dell’azienda.

Sono in atto cambiamenti anche all’interno dell’edificio: Emil e Alfred Amann guidano congiuntamente la società e capiscono ben presto che le richieste del mercato stanno cambiando. Per farvi fronte, iniziano a produrre seta artificiale. Nel 1917, Emil Amann lascia la società.

1920 – 1940: Nuovi metodi di produzione

Nel 1919, con una mossa caratteristica e decisiva, Amann & Söhne inizia a fabbricare seta schappe. Nel 1923, la produzione si espande fino a includere il cotone mercerizzato. Entrambi sono ancora oggi metodi di lavorazione tipici nella produzione di filati per cuciture.

1940 – 1954: La fenice che risorge dalle ceneri – la ricostruzione dopo anni fatidici

Alfred Amann, lo stimato amministratore delegato e forza motrice della società, muore nel 1942 all’età di 78 anni. Suo genero Alfred Pielenz assume l’amministrazione della società. Malgrado enormi problemi di importazione e logistica, Pielenz riesce a riportare l’azienda e i livelli di produzione alla normalità già negli anni immediatamente successivi alla fine della seconda guerra mondiale.

1954: 100 anni di AMANN

Nel 1954 la società festeggia il centenario della fondazione.

1955: Lavoro pionieristico nei filati sintetici

Come pioniere in posizione di leader, AMANN perfeziona lo sviluppo e la produzione di filati per cuciture sintetici a filamento continuo. Nasce il brand Serafil, il cui nome è sinonimo tuttora di una qualità unica.

1955 – 1968: Lancio di saba sul mercato

Inizia una nuova era nei filati per cuciture: grazie ad un lavoro intenso di ricerca e sviluppo, gli anni 50 e 60 rappresentano un periodo decisivo che culmina nel lancio di saba nel 1968. Con la sua caratteristica e innovativa struttura a tre cilindri, è iniziata l’epoca degli innovativi filati per cuciture sintetici.

1968 – 1980: Rapida crescita e spirito inventivo

Nel 1974 prende avvio il riuscito sviluppo di Rasant con il primo filato ricoperto detto “core yarn” in poliestere/cotone del suo genere.

Lo spirito innovativo prosegue e ancora una volta AMANN fa da apripista nella tecnologia dei filati per cuciture. sabac è il nome del brand che identifica il filato ricoperto detto “core yarn” in poliestere/poliestere, che si afferma sul mercato dal 1980 come “il tuttofare tra i filati per cuciture”.

1980 – 2000: In vista del nuovo millennio

Il successo deve continuare – anche nel nuovo millennio. AMANN fissa la rotta alla fine del XX secolo con l’acquisizione dell’affermata società Ackermann-Göggingen AG di Augsburg, insieme al suo avanzato reparto tintoria. AMANN amplia così le sue competenze nei filati per ricami.
Nel 1996, tutti i processi della logistica vengono professionalizzati con l’inaugurazione del polo logistico centrale completamente automatizzato ad Erligheim, nei pressi di Bönnigheim. Questa operazione conferma il ruolo di AMANN come uno dei maggiori produttori al mondo di filati per cuciture.

 

2000 – 2004: Internazionalizzazione e tecnologizzazione

Tra il 2001 e il 2002, AMANN acquisisce l’affermata società inglese Donisthorpe e il produttore francese di filati per cuciture Cousin Filterie.

Poco dopo, nel 2002, vengono lanciati con successo i techX Performance Threads, una nuova gamma speciale per i tessili tecnici. Questi filati creano un intero ventaglio di possibilità nuove per molti settori diversi. Con il lancio sul mercato di Sabaflex, un filato per cuciture ultraelastico, a partire dal 2003 vengono fissati nuovi standard nell’abbigliamento intimo, sportivo e nei costumi da bagno.

2004 – 2013 espansione in altri paesi

Nel 2006 viene aperto un nuovo impianto nei pressi della città rumena di Brasov. Lanciata lo stesso anno, la nuova linea di filati intrecciati Serabraid promette nuove dimensioni nel design espressivo. AMANN continua a sviluppare le sue capacità nel settore automotive e incrementa il suo peso a livello internazionale con l’acquisizione dell’affermata azienda inglese Oxley Thread Ltd., uno dei più rinomati produttori di filati per cuciture in Europa.

Espansione sul mercato asiatico: con l’apertura nel 2009 del suo primo insediamento produttivo in Asia, nella città cinese di Yancheng, AMANN rafforza la disponibilità di prodotti e il servizio clienti nella regione asiatica.

Nel 2013, AMANN si espande in Bangladesh. Viene inaugurato uno stabilimento all’avanguardia situato vicino alla capitale Dhaka.

 

Concentrarsi sull'innovazione

Nel 2014, AMANN lancia Sabasoft, un filato per cuciture estremamente morbido che per la prima volta unisce prestazioni e delicatezza. Sviluppare soluzioni e idee innovative per i filati per cuciture, i filati per ricami e gli smart yarns è lo scopo di AMANN Innovation Lab, inaugurato nel 2017. Questa culla per lo sviluppo dei prodotti tessili presso il sito di Augsburg svolge un’intensa attività di ricerca e sviluppo.

Presente: AMANN l’attore globale della sostenibilità

AMANN's Road to Zero - viene lanciata la nuova finitura idrorepellente WRe. È persino più ecologica della finitura WR tradizionale, in quanto non contiene alcun PFC.

Nella città costiera vietnamita di Đà Nẵng AMANN apre il suo terzo sito produttivo in terra asiatica. Il nuovo impianto produrrà 2,3 milioni di tonnellate di filati cucirini annui.
Nel 2019, AMANN si unisce anche al Global Compact delle Nazioni Unite e pubblica il suo primo Rapporto di Sostenibilità.